1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...Loading...
Il disturbo ossessivo compulsivo: paura e valori

Il disturbo ossessivo compulsivo: paura e valori

disturbo-ossessivo-compulsivoNel disturbo ossessivo compulsivo (DOC) vi è spesso l’interazione tra “paure centrali” – – core fears –  e “valori” – –values – della persona che ne manifesta i sintomi.

Le paure centrali ed i valori sono due concetti spesso implicati sia nei modelli teorici sia nella pratica terapeutica cognitivo comportamentale del disturbo ossessivo compulsivo.

Ma cosa si intende per paure centrali e valori?

Le paure centrali rappresentano le spaventose e terribili conseguenze che mantengono le ossessioni, ovvero le conseguenze che la persona pensa che accadranno se non mette in atto le compulsioni e\o i rituali.

Gli studi scientifici e la letteratura evidenziano l’’importanza di poter riconoscere le paure centrali, le quali sono strettamente ed intimamente collegate alle ossessioni. L’’obiettivo principale dell’’esaminare le paure centrali è proprio quello di andare dietro, di approfondire e di scavare il timore del paziente di sentirsi ansioso, di vedersi in difficoltà o a disagio, di sentirsi disgustato o contaminato ed, in ultimo, il nucleo del temere gli esiti e le conseguenze del vedersi in difficoltà e a disagio.

Nella terapia cognitivo comportamentale le iniziali schede di monitoraggio delle paure, le quali emergono attraverso i pensieri automatici e le ossessioni, spesso rispecchiano strutture di pensiero più profonde, dette anche “core beliefs”. Tali strutture di pensiero più profonde sono pattern di pensiero che le persone usano per interpretare se stesse, gli altri e l’’ambiente circostante e, conseguentemente, per agire.

Le “paure centrali” nel disturbo ossessivo compulsivo sono il più delle volte intimamente connesse ai pattern di contaminazione e pulizia.

I valori, invece, sono credenze generali relative a scopi di vita prioritari che guidano le scelte o la valutazione di eventi e comportamenti (Schwartz, 1992).

Tra i valori possiamo ricordare: il potere, il successo, la benevolenza, l’indipendenza, la tolleranza, etc etc.

Le paure centrali sono spesso intimamente connesse con i valori della persona. Già Beck, difatti, sottolineava come ogni persona attribuisse significato agli eventi ed al mondo intorno a sé, ampliando così la percezione di sé.

Sia le paure centrali sia i valori sono strettamente connessi con ciò che Beck chiama dominio personale, ovvero il significato che le persone attribuiscono al mondo circostante.

Quali sono le implicazioni della connessione tra paure centrali e valori?

Molti pazienti si chiedono, per esempio, da dove derivino le proprie paure e le proprie ossessioni o i propri rituali. Ecco, comprendere come spesso le proprie paure possano discendere da alcuni dei propri valori può essere molto utile per i pazienti per “comprendersi” in un’ottica normalizzante. Infine per i pazienti stessi la comprensione della connessione tra le proprie paure, i propri valori ed la sintomatologia può essere un elemento motivante in fase di trattamento.

Bibliografia.

“Core fears, values, and obsessive-compulsive disorder: a preliminary clinical-theoretical outlook”, Jonathan D. Huppert and Elad Zlotnick, “Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale, n. 18.1.2012.

Dott.ssa Claudia Distefano, psicologa cognitivo comportamentale, curatrice del sito internet psicologicamenteok.com